beauty-blog

Quando i cosmetici incontrano l’etica?

Al giorno d’oggi, la gente giura solo sul termine “organico”. Per il rispetto della biodiversità e dell’ambiente, tutti i settori di attività stanno facendo del loro meglio per ridurre o addirittura eliminare l’uso di prodotti chimici o petrolchimici nei prodotti. Il settore della bellezza e della cosmesi è in prima linea. E, attraverso iniziative, questo settore mira a promuovere la consapevolezza ecologica tra i consumatori per entrare meglio nell’etica “organica”.

Cosa sono i prodotti cosmetici biologici?

È meglio definire brevemente che cos’è un prodotto cosmetico biologico. Sono prodotti composti da prodotti naturali provenienti da agricoltura biologica per la cura, l’igiene e la bellezza. Si dice che un prodotto è biologico quando soddisfa i requisiti delle norme di produzione, delle carte e delle etichette nel campo o nel settore a cui il prodotto appartiene. Attualmente, nel settore della bellezza, sono in vigore regole severe, in particolare per quanto riguarda la composizione e il collaudo dei prodotti, così come per quanto riguarda gli standard. Ma non solo, in quanto i prodotti biologici si distinguono attualmente per la conservazione dei prodotti al fine di ridurre gli ingredienti inquinanti presenti negli imballaggi in plastica o cellofano, che sono dannosi per l’ambiente.

Tutto questo è necessario per rafforzare il rispetto della biodiversità e incoraggiare la coscienza ecologica di tutti.

Prodotti  naturali sotto i riflettori!

I cosmetici biologici mirano a proteggere l’ambiente sia nella composizione dei prodotti che nelle loro iniziative. Infatti, gli standard per la produzione e la conservazione dei cosmetici biologici sono studiati per favorire il rispetto della biodiversità, per bandire gli ingredienti inquinanti, ma anche per ridurre gli imballaggi dannosi per l’ambiente.

Attualmente il settore della bellezza mira a produrre cosmetici di ottima qualità, naturali, ma sempre efficaci, e questo promuovendo l’igiene e la bellezza, e la tutela della salute. I prodotti naturali stanno invadendo il mercato del settore della bellezza perché li stiamo portando via! Infatti, i prodotti naturali sono molto popolari perché non ci sono più ingredienti inquinanti e sono più rispettosi della salute e dell’ambiente. Nella visione stessa del rispetto della biodiversità, si nota spesso che i cosmetici biologici sono conservati in flaconi a pompa spesso riutilizzabili e, per ridurre gli imballaggi, vengono sempre più utilizzati imballaggi biodegradabili.

Cosmetici vegetali

Yves Rocher è una delle più antiche firme francesi di cosmetici vegetali in Francia. È una firma rinomata  per la composizione dei suoi prodotti con ingredienti provenienti da agricoltura biologica. Ma cos’è veramente la cosmesi vegetale? È semplice, il 90% o anche più degli ingredienti utilizzati nei cosmetici provengono da alcune marche di piante e non utilizzano sostanze chimiche o prodotti di origine animale, e anche per i prodotti vegani, i test non possono nemmeno essere fatti sugli animali.  I cosmetici vegetali sono sicuri per i capelli e la pelle, il che è davvero ideale per le persone con allergie.

Per il marchio Yves Rocher, in particolare il quale ha un’area di coltivazione in cui si rifornisce di piante coltivate con la loro cura. E di conseguenza, producono gli ingredienti per i prodotti stessi. Questo non solo riduce notevolmente i costi di fabbricazione dei prodotti, ma significa anche un maggiore controllo e una maggiore padronanza nello sfruttamento delle risorse, il tutto nel rispetto della biodiversità. Sempre nel rispetto dell’etica e al fine di ridurre gli imballaggi, il marchio Yves Rocher utilizza imballaggi senza PVC, ma accetta anche uno studio di eco-design per vietare i prodotti inquinanti contenuti nelle materie plastiche e nel cellofano

Diverse marche affermano di essere vegetali e biologiche. Ma per dimostrarlo, la legge ha rafforzato i suoi metodi di controllo per giustificare la menzione di prodotti biologici o vegetali nella pubblicità e sulle etichette. È quindi prudente fare attenzione a ciò che i produttori lanciano come pubblicità per vendersi meglio.

Exit mobile version